il Listone

Ogni italiano dovrebbe poter dare il suo contributo al Paese

30 ottobre 2006

Medici in prima linea


Create polls and vote for free. dPolls.com

Un farmaco per legge deve essere sperimentato su animali, una volta che il farmaco viene immesso sul mercato inizia la sperimentazione umana. Attualmente esistono farmaci per esseri umani e farmaci per animali,i medicinali destinati all'uomo non vanno somministrati agli animali perché potrebbero morire. Tutto ciò ha un solo significato, l'uomo e l'animale hanno un diverso funzionamento dell'organismo; un uomo è diverso da un animale come è diverso tra due animali o tra due uomini.
Molti medici preparati e coraggiosi che hanno affrontato in modo diverso le terapie delle malattie (come ad esempio il dott.Hamer) o che hanno cercato di mettere in guardia le persone dai vaccini a tappeto (come ad esempio quello dell'influenza aviaria che sono grande fonte di guadagno) sono stati esclusi dai congressi di medicina piu importanti. Eh si amici miei, perché ad un congresso prima di parlare tutti i partecipanti sono tenuti a far valutare il testo del loro intervento con mesi di anticipo. Due esempi eclatanti di esclusione: il dott. Gallagher e il dott. Modell.
Le case farmaceutiche si avvalgono delle assidue visite dei loro rappresentanti che riempiono i nostri medici di regali come penne d'oro, vacanze in paesi esotici, cellulari, ecc..., insieme ai vari campioni di nuovi preparati, con la raccomandazione di provarli sui pazienti per poi riferirne (dietro retribuzione) i risultati. Questa è un altra prova che gli animali non servono. Quindi ragazzi quando il vostro medico curante o chi sia vi offre una medicina senza pagare, RIFIUTATELA perche quelli sono i nuovi arrivi pronti a sperimentazione umana.

STORIA DI UN FARMACO Il DES negli anni 70 veniva prescritto alle donne gravide come antiabortivo, il risultato? La maggior parte delle ragazze le cui madri avevano preso il DES sviluppò il cancro vaginale ed erano piu portate, rispetto alle altre, all'aborto. Ma la domanda sorge spontanea: perche questo farmaco veniva prescritto alle gestanti,non era comunque pericoloso per il feto l'assunzione di farmaci da parte delle madri? E certo che no secondo i medici, anzi loro dicevano che il farmaco era sicuro perché testato intensamente su animali gravidi. Inoltre c'e stato negli Stati Uniti un maxi processo da parte di queste ragazze che basta un po' di immaginazione per sapere come e andata a finire. Ora invece il DES e tornato, sotto forma di un altro nome ed è la pillola contraccettiva del giorno dopo, cioé ragazzi proprio quella usata per prevenire gli aborti ora serve per causare l'aborto.

Siamo proprio sicuri che quando ingeriamo una medicina, ci stiamo realmente curando?

mina

10 Commenti:

Il 30/10/06 18:03, Blogger mina ha scritto...

grazie ale
un po arronzato (arrangiato)come si dice dalle mie parti,l importante comunque e il contenuto ciao

 
Il 31/10/06 09:50, Blogger Gian Franco Dominijanni ha scritto...

LE NOSTRE CONVINZIONI SONO IL NOSTRO...

Dobbiamo imparare ad usare i farmaci lo stretto necessario.

Ogni eccesso, ogni nostro comportamento sociale, porta o può portare ad arricchire il mercato farmaceutico, compreso quello del farmaco inutile o peggio dannoso.

Dobbiamo fare della flessibilità comportamentale, partendo dall'alimentazione, dall'attività fisica, dalle fasi di veglia e di sonno, dal lavoro, ecc..., il nostro miglior farmaco.

Oggi ogni banalità viene curata attraverso la somministrazione di farmaci, dobbiamo invertire la tendenza.

Dobbiamo sempre tenere presente che, un corpo in buona salute, è una macchina perfetta ha solo bisogno di essere alimentato nella maniera corretta, usato nella maniera giusta, protetto nella maniera più indicata, salvo incidenti di percorso, girerà come una meraviglia.

Tempo fa degli scienziati sostenevano e, io ci credo, che l'uomo è in condizione di potersi curare senza farmaci, non dico di arrivare a questo però dovremmo almeno tentare di avvicinarci.

Poi c'è il problema delle quantità, perché si devono prescrivere delle confezioni di 10/12 pastiglie quando ne necessitano 4/5.

Dicono c'è il problema della scadenza dei farmaci.

Le case farmaceutiche non produrranno più confezioni da 10/12 pastiglie ma, confezioni da 100/120 pastiglie abbinate a bustine dove si riconosce il tipo di farmaco e dove è impressa la data di scadenza.

Il bugiardino, lo si può stampare, che ne so, inventandosi una stampante a monete per bugiardini, tu digiti il nome del farmaco e lei ti stampa il bugiardino.

Perché a monete, così sarà premura del paziente conservare il bugiardino del farmaco che gli interessa, salvo volerlo ristampare ad un prezzo che ne so, 10, 20 centesimi.

Unico problema secondo me, conoscendo il funzionamento dell'Italia, è la gestione dei prezzi, in sostanza 10 pastiglie sfuse verrebbero a costare come due confezioni da 10.

Non per un aggravio reale ma come scusante per fare lievitare i prezzi.

Abbiamo ancora la testa immersa nel passato remoto, l'altra sera, la concorrente della trasmissione "Cultura", "una insegnante, oltre tutto, di lettere se non ricordo male", aspirava alla vincita per comprarsi una pelliccia di cincillà.

Bravo e tempestivo il frizzante Teo Mammuccari a sottolineare la stupidità dell'idea, chiedendo provocatoriamente alla concorrente, se sapesse quanti cincillà ci sarebbero voluti per fare una pelliccia, la dotta non ha risposto sollevando le spalle.

Personalmente una insegnante con questi principi, non vorrei averla e, tanto meno consigliarla.

MALE INCURABILE.

By Gian Franco Dominijanni

 
Il 31/10/06 10:14, Blogger Alearr ha scritto...

Salve a tutti, interessante il tema.

Sono tendenzialmente concorde con Gianfranco (e Mina). Vi sono troppi farmaci che son troppo spesso inutili, quando non addirittura dannosi.

Ovviamente è tutta (e sempre) una questione politica. Le commissioni del ministero della sanità sono legate a doppio filo con le case farmaceutiche e quindi finché non si taglierà questo insano legame, non si potranno ottenere grandi cose. Quindi, prima proposta:

Chiunque presti servizio al ministero della sanità non deve rappresentare (neanche indirettamente, tramite centri di ricerca) interessi di case farmaceutiche

Beppe nel suo ultimo dvd dice che solo il 7% dei farmaci introdotti negli ultimi anni (credo 10) hanno un principio attivo milgiorativo ripetto ai predecessori. Di conseguenza, eliminando il 93% dei farmaci inutili o dannosi, si eliminerebbe (a spanne) il 93% della sperimentazione su animali.

Altra proposta: abolire la ricerca sulla cosmesi chimica perché diciamolo (alla La Russa), io in 30 anni di vita, non ho mai visto un prodotto che realmente eliminasse le rughe, curasse la calvizie, riducesse la cellulite più di un equivalente fatto al 100% con componenti naturali. Il fatto che un rossetto mi rimanga sulla faccia dopo che bacio la mia donna, val bene qualche coniglio sano in più...magari da mangiare ^_^ (sono un mostro Mina...lo so!!)

Il mio codice morale mi spinge a non considerare abominio il nutrirmi di un animale. Considero invece abominevole il far soffrire pene atroci a qualsiasi altra forma di vita (anche a fini alimentari...ma questo forse, è un altro tema)

Insomma, cerchiamo di mettere insieme le idee e di arrivare ad una testo di legge condiviso anche su questo tema (non proponiamone altri per un po', sennò disperdiamo le energie).

@ Mina

Ho cercato di sistemare l'articolo (hai una tastiera senza lettere accentate? ^_^) Cmq, grazie per il contributo! Adesso speriamo di trovare delle soluzioni alternative.

 
Il 31/10/06 10:18, Blogger Alearr ha scritto...

PS. Mi son dimenticato. Io sono ignorante in materia ma...esistono metodi alternativi per esperimentare farmaci per testarne l'efficacia?

 
Il 31/10/06 11:05, Blogger Gerrit Boekbinder* ha scritto...

Ciao MINA.
Gran bel post.
Concordo con te e gli altri sulla pericolosità dei farmaci e soprattutto dei medici.
Purtroppo ho una cartella clinica molto ingombrante e so per esperienza diretta che molti farmaci utilizzati quando non inutili sono dannosi.
Su consiglio medico (ortopedico) mi sono imbottto di Nimesulide (Aulin, usato come antidolorifico) finchè non ho scoperto, grazie al mio medico di base che è anche omeopata, che dei semplici integratori salini per me svolgono lo stesso effetto...da cui... l'aulin era un semplice "placebo" per il mio organismo?

Opposto al mio caso c'è quello della mia compagna che si cura omeopaticamente da oltre 10 anni:
le poche volte che è stata costretta a prendere un antibiotico ha avuto un evidentissimo calo fisico. Non essendo abituata alle "bombe" antibiotiche subisce una devastazione molto più evidente rispetto a quella di noi "assuefatti"... cosa molto inquietante.

Concordo inoltre con la proposta di Ale:
necessaria separazione tra ricercatori (o "assoldati") farmaceutici e dipendenti pubblici!

Gert

 
Il 31/10/06 13:46, Blogger mina ha scritto...

@ gianfranco
le case farmaceutiche offrono all uomo una serie illimitata di farmaci dando la possibilita di continuare a divorare bistecche e burro in quantita senza tener conto degli attacchi cardiaci basta ingerire una pilloletta 4 volte al giorno,ma anziche salvare vite sembra che il clofibrato aumenti addirittura gli attacchi cardiaci.

Gia Voltaire diceva che "il compito del medico e di distrarre il malato mentre la natura guarisce la malattia".

Le persone del nuovo millennio purtroppo hanno la convinzione che un amedicina semplifica la vita,eh no e una buona alimentazione e un adeguato stile di vita che semplifica la vita.

Le persone oggi sono piu stressate e le case farmaceutiche non arriverranno tardi all appuntamento presentando qualche altro farmaco miracoloso vista che ormai stiamo diventando milioni di stressati che vagano senza meta su questo pianeta.


@ Ale
io non condanno chi mangia carne genuina ma condanno chi va a incrementare la catena degli allvamenti intensivi,dove gli animali vengono drogati,maltrattati e barbaramente uccisi.
Io sono vegetariana innanzitutto per etica perche non sopporto l idea che un vitellino o altro animale venga ucciso per soddisfare il mio palato e poi per salvaguardarmi la pelle (vedi mozzarelle dopate,Animali pieni di antibiotici,ecc.,).

I metodi alternativi esistono e 6 universita italiane gia li usano poi nei vari post li pubblichero.

grazie per la correzione e eccellente.

ps.si la mia tastiera ha tutti i suopi pulsantini al posto giusto,il problema e che manca sempre il tempo ooohhhhhhhhh maledetto tempooo sembra sempre troppo poco.

ciao ragazzi e buon pranzo a dopo.

 
Il 31/10/06 15:11, Blogger Gian Franco Dominijanni ha scritto...

Rif: Alearr
Due indirizzi utili sull'argomento:

http://europa.eu.int/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/06/347&format=PDF&aged=0&language=IT&guiLanguage=en

http://64.233.183.104/search?q=cache:BNbYsjkFw6QJ:europa.eu.int/rapid/pressReleasesAction.do%3Freference%3DIP/06/347%26format%3DPDF%26aged%3D0%26language%3DIT%26guiLanguage%3Den+sperimentazione+alternativa+dei+farmaci&hl=it&gl=it&ct=clnk&cd=1

Ciao

Gian Franco

 
Il 31/10/06 15:27, Blogger gioix ha scritto...

@ mina

ogni volta che leggo i tuoi post sugli animali mi vengono i brividi.
Premetto che la carne mi piace...ma dopo pollo malato e mucca impazzita ho calato il consumo...nn so più dove prendere la carne...nn mi fido più di nessuno!
L'altro giorno (di corsa) mi sono fermata al supermercato e ho comprato due bistecche...odio prendere la carne al supermercato...per gli imballaggi e perchè non si sa mai da dove vengono...la carne al macellaio costa di più.

per quanto riguarda i farmaci io sono convinta che le medicine nn servono ad un cazzo di niente.
Che c'è tutto un business dietro e basta.
Ne uso comunque come tutti ma pochissime, se ho male preferisco sopportarlo o ricorrere ai rimedi della nonna! Che funzionano sempre meglio e nn hanno effetti collaterali!

 
Il 31/10/06 16:06, Blogger mina ha scritto...

@ gert l aulin e uno dei peggiori farmaci presenti in commercio pensa che in Finlandia e stato bandito.
L aulin purtroppo come tanti altri farmaci fa passare il dolore ma con il tempo causa gravi danni.

Io non prendo mai medicine solo in casi gravi e ogni volta che le assumo mi sento completamente debilitata.
Cerco di evitare farmaci con un alimentazione molto equilibrata(infatti da quanso sono vegetariana non sono piu anemica),ho seguito un corso di yoga per non essere vittima dello stress e lo consiglio a tutti.

Le case farmaceutiche sono molto potenti,creano nuove malattie e di conseguenza nuovi farmaci.
Nel 1978 lo Sri Lanka decise di ridurre l importazione di farmaci americani,la risposta fu che se l avessero fatto lo stato americano(tanto democratico) avrebbe tolto loro gli aiuti alimentari.
Cosi funziona, l aiuto alimentare viene fatto con i soldi dei contribuenti americani,questo e un mezzo di ricatto perche questi paesi che ricevono aiuti sono costretti a comprare farmaci o veleni per coltivare le terre degli americani(il Sud america o il Sud dell Africa hanno la fortuna di avere un suolo ancora fertile se non addirittura vergine ma che verra inesorabilmente inquinato da prodotti chimici),i soldi poi ricavati non andranno ai contribuenti americani ma andranno a finire dritti dritti nelle tasche dei fornitori chimici.

la situazione non e delle piu rosee cerchiamo di combattere e resistere per noi ma soprattutto per i nostri figli,io ne ho una si chiama Alice ho deciso di non averne piu perche ogni volta che la guardo negli occhi mi si stringe il cuore perche la sua mamma non puo promettergli un futuro migliore.

 
Il 31/10/06 16:22, Blogger mina ha scritto...

ciao gioix,
io ho deciso di essere attivista e vedo molto spesso animali investiti,picchiati e in piu faccio delle mostre fotografiche di animali da vivisezione, (sono foto crude e ti fanno passare la voglia di vivere)dopo anni piango ancora nel vdere certe scene,quando soccorro un animale ferito o ucciso piango per giorni perche non vedo miglioramenti nell uomo anzi piu si va avanti e piu si peggiora.
Ad esempio un anno fa ho soccorso un gattino violentemente malmenato aveva tutte le ossa del suo fragile corpicino spezzate e in piu gli avevano cavato un occhio purtroppo e morto subito dopo averlo preso e stretto tra le mie braccia per portarlo dal veterinario.
Vedi io mi sento male quando guardo gli occhi degli animali nelle sedie di contenzioni,con perni ed elettrodo impiantati nel cervello.
In un video che si chiama behind the mask c e una scena che mi ha toccato fino nel profondo della mia anima:2 beegle sottoposti a esperimenti si leccavano l uno con l altro come per alleviare il loro dolore mentre gli scienziati pazzi li sbeffeggiavano.

Non mi diverto a vedere certe cose ma devo farlo devo informarmi su tutto, leggo molto libri di medicina perche devo sapere e devo saper rispondere a chi mi attacca a chi mi prende in giro,quando vado da un medico devo sapere cosa mi da senza essere raggirata con le parole,perche loro cosi fanno approfittano della nostra ignoranza in materia e ci raggirano.

ciao amici ora scappo ho un sacco di lavoro da sbrigare un bacio a tutti.

 

Posta un commento

Trackback:

Crea un link

<< Home